European Social Network - Homepage

Cerca
Close this search box.

News

stroke copie

SHAPS: Condividere la conoscenza per creare valore

La pandemia di COVID-19 ha spinto le popolazioni di tutto il mondo a rivolgersi alle autorità pubbliche locali, nazionali e internazionali per chiedere aiuto, come dimostra il significativo aumento della domanda di servizi sociali. Questo fenomeno, che è un tema centrale affrontato durante la Conferenza ESSC di quest’anno, ha avuto un’importanza fondamentale nel contesto italiano.

KPMG Italia ha collaborato con l’Istituto Nazionale per le Finanze e le Economie Locali (IFEL) e Comm.on per sviluppare una piattaforma per promuovere la partecipazione attiva e la collaborazione tra i cittadini e le organizzazioni pubbliche/associazioni che li servono. Ciò aumenterebbe e migliorerebbe la visibilità dei bisogni dei cittadini in termini di servizi sociali. Gli sviluppi futuri di SHAPS coinvolgeranno altre piattaforme nazionali ed europee per migliorare esponenzialmente la capacità dell’industria terziaria e della società civile di fornire servizi che oggi non vengono erogati. SHAPS sta per: Share, Help, Advice, Power e Support:

  • Condividere le conoscenze e le competenze e metterle a disposizione degli altri.
  • Aiutare le persone e i cittadini in difficoltà
  • offrire consigli basati su esperienza e conoscenza
  • creare il Potere derivante dalla sinergia della collaborazione
  • Sostenere il proprio quartiere.

S a sopravvivenza di questa pandemia globale ha richiesto l’affermazione di uno spirito che va al di là dei confini geografici, sociali o familiari, perché di fronte alla fragilità comune solo l’unità ci permetterà di superare le sfide globali portate dalla Covid-19. SHAPS aggira le paure e le barriere fisiche che hanno caratterizzato il cauto risveglio del mondo post-pandemico, creando una comunità in cui il mondo reale e quello virtuale coincidono.

H ome si usa? SHAPS è una comunità online e offline in cui diverse organizzazioni possono offrire servizi sociali attraverso la piattaforma e conoscere la disponibilità dei cittadini ad agire come volontari. In questo modo si assiste sia a un aumento della partecipazione dei cittadini sia a un incremento del coordinamento a livello locale, aiutando a individuare eventuali lacune nella fornitura di servizi sociali e/o nella risposta ai bisogni emergenti. I cittadini possono anche esprimere le proprie esigenze sulla piattaforma, attraverso la compilazione di un modulo online, per richiedere l’erogazione di servizi non ancora presenti su di essa.

A a piattaforma digitale che facilita la collaborazione sfruttando il potenziale della tecnologia digitale, SHAPS favorisce l’incontro tra interessi e bisogni. L’intero processo di scambio è abilitato da strumenti ICT, attraverso i quali è possibile proporre e/o aderire a iniziative pertinenti alle categorie disponibili sulla piattaforma.

P artecipare a SHAPS significa creare interazioni e connessioni tra gli individui, offrendo loro la possibilità di condividere il proprio tempo personale in modo costruttivo e potenziante.

S upportare i cittadini e dare loro voce per esprimere le proprie esigenze aiuterà sia la loro comunità a ricevere un aiuto migliore e su misura, sia a creare buone pratiche da seguire per altre comunità e società. Prendendo il triangolo “dall’alto verso il basso” e trasformandolo in un cerchio, SHAPS diventa un processo che aiuta a garantire un feedback costante e che si riversa direttamente nello sviluppo di servizi sociali migliori, personalizzati ed efficienti.

Per saperne di più, cliccate qui.